mercoledì 10 ottobre 2012

Io? Un blog? Perchè?

Che strano!
Non avrei mai detto che prima o poi mi sarei ritrovata a scrivere un mio blog, ma ci sono eventi nella vita che meritano di essere raccontati...eventi belli, eventi drammatici e eventi che ti segnano...questo appartiene all'ultima delle ipotesi elencate...
Tutto nasce il 4 luglio 2012..finalmente dopo mesi lunghissimi di ricerca arriva LUI....il mio tanto atteso secondo genito e fratellino di quella trenne combinaguai che si chiama Gaia
Gioia infinita...anche un pelo di paura...normale quando bisogna pensare ad allargare la famiglia e a ridimensionare tutto in base a questo....
Tutto procede bene, fin troppo, gravidanza meravigliosa...tutto nella norma, lo comunico al lavoro...nel frattempo Gaia inizia la materna...inizio grandioso senza intoppi di sorta..."wow" mi dico..."possibile che quest'anno sia stata graziata??"
Fino al 4 ottobre 2012..eco morfologica....emozione pura finalmente possiamo dare un nome all'inqulino scalciante che movimenta le mie notti...SAMUEL 
Poi l'ecografista ferma l'ecografo.......panico!!! Ci dice che qualcosa non va....ci mette un attimo a diagnosticare un apertura del labbro...sospetta una labiopalatoschisi (parola che sembra uno scioglilingua) ovviamente seguono attimi di autentico terrore....il figlio del collega di mio marito è nato così ma non sappiamo molto....per il resto cresce bene, è un bimbo forte e sano per fortuna...
Mio marito nel frattempo non si sente bene, quasi sviene e tutta l'eco prosegue con lui sdraiato per terra e io con il pensiero al volto del mio bimbo...una mamma si immagina la prima immagine che vede del suo pupetto tutto sporco ma con quella boccuccia a cuore che normalmente hanno i bimbi neonati..io da quel momento devo rassegnarmi ad un'immagine decisamente diversa...e la parola "diversa" l'ho sempre odiata dal profondo del cuore...non me ne vogliate!
Ci rimanda all'ecografia di secondo livello con un abbraccio e una pacca sulla spalla...ci manda dal migliore nel campo...
L'8 di ottobre 2012 entro in quella stanza sentendo già che cosa ci diranno...che non interessa solo il labbro ma anche il palato e così è.....compare sul monitor dell'ecografo quella che definisco LINEA D'OMBRA....è proprio così...mi sento male...davvero male...
Da quel giorno ne sono passati solo due...non so più quante lacrime ho versato...troppe...ma fa male...tanto male l'idea di dover lottare per dargli il biberon, lottare per farlo crescere sano e subire un intervento chirurgico che ci sembra un Monte Everest da scalare....ma nel frattempo leggo, studio mi informo...accanto a noi persone fantastiche..mia mamma, mio padre, i suoceri (eh si sono fortunata ci parlo assieme!!), i nostri testimoni di nozze come dei fratelli per noi...e delle amiche speciali anche se virtuali che dal 4 di ottobre non fanno altro che spulciare su internet in cerca di soluzioni per noi...
Non so dirvi cosa mi aspetta, non so dirvi se riuscirò e quando riuscirò a superare il senso di smarrimento che provo...ma una cosa so....che Samuel è la mia seconda (ma solo in ordine cronologico) ragione di vita!

3 commenti:

  1. Tutta per voi ;) (anche se non è il vostro genere le parole sono quelle giuste)
    http://www.youtube.com/watch?v=8vvkhAVskE8

    RispondiElimina
  2. Arrivò qui dal blog di ete....ho letto tutto d'un fiato. Sono senza parole, solo un paio di lacrime...e un grande abbraccio.

    RispondiElimina